Ospedale pediatrico
di “Herat” Afganistan

Prosegue l’iniziativa benefica avviata la scorsa estate dal club di Ascoli Piceno con la collaborazione di altri del distretto 2090.

72953_415612505192119_1618046731_n
Con la collaborazione dei  Rotary Club di Fermo, Macerata, Montegranaro, Recanati, San Benedetto del Tronto, San Benedetto del Tronto Nord, Teramo e Teramo Nord Centenario insieme al colonnello Aldo Castigliolo, comandante del 1° reggimento artiglieria da montagna di Fossano e attualmente capo del PRT di Herat, l’unità militare specializzata in progetti di assistenza in favore della popolazione afghana.
Il direttore dell’ospedale pediatrico di Herat – realizzato nel 2008 dal contingente italiano – ha ricevuto dal colonnello Castigliolo dispositivi medicali, elettromedicali e diagnostici nuovi e certificati, insieme a una serie di accessori e parti di ricambio, oltre ad articoli sanitari di consumo sterili e monouso.
Il contingente italiano in Afghanistan è attualmente costituito da circa 3.000 militari delle diverse forze armate, 1.200 dei quali sono Alpini della brigata Taurinense. Oltre all’impegno nel campo della formazione e del sostegno all’esercito e alla polizia di Kabul, i militari italiani sono attivi anche nello sviluppo della provincia di Herat, con la realizzazione – dal 2005 ad oggi – di oltre 370 infrastrutture di base in coordinamento con i piani di sviluppo locali, grazie ad un investimento di più di 43 milioni di Euro stanziati dal Ministero della Difesa.